SALERNO, via Roma 33 - ROMA, piazza Marconi 15+39 348 7653626info@antoniotrezza.itLun. - Ven. 10:00 - 20:00

Cosa fare quando il cliente esce dalla porta

Post 10 of 27

Come la morte e le tasse, una cosa che si può contare su di un imprenditore è che a un certo punto nel tempo, il suo più grande cliente sarà uscire dalla porta. Potrebbe accadere per molti motivi, alcuni ragionevole e prevedibile – come, quando squadra nuova C-suite di un cliente sceglie di portare nel proprio talento invece di ereditare i venditori della vecchia squadra – e altri che ti pigliano di sorpresa. Una volta ho perso un cliente, perché il direttore generale ha chiesto un favore personale (in questo caso, una lezione di equitazione per suo figlio). Quando non è andata come previsto, la mia azienda è stata sommariamente licenziato dal suo conto il giorno stesso. Blindsided davvero.

Indipendentemente dal motivo, la perdita di un cliente importante può essere un evento che produce ansia sia per imprenditore e personale allo stesso modo, e gestire la ricaduta può essere difficile, se non addirittura terrificante. Allora, che cosa fare quando succede a te?

1. Non lasciare tutte le uova nello stesso paniere.
L’ansia più grande che io abbia mai sentito è stato quando un cliente è diventato troppo importante per la mia azienda. Per quanto ovvio possa sembrare, la dimensione di un cliente può effettivamente strisciare su di voi. Se si lascia crescere senza controllo, si possono trovare te alzando lo sguardo dal tuo lavoro sei mesi dopo, solo per rendersi conto che questo client è tutto ciò che sta tenendo le luci accese.

Come cresce un cliente, è fondamentale per resistere lasciando che il cliente diventi il tuo unico obiettivo. Oltre a lavorare straordinariamente difficile da mantenere e far crescere quella particolare azienda, è necessario anche farne una priorità per coltivare altri clienti, anche quando gli affari vanno bene. In caso contrario, dovrebbero che il congedo del cliente, tutte le risorse verranno andare con esso. E la ricostruzione del castello di sabbia può essere doloroso.

Così come controintuitivo come può sembrare, si dovrebbe dedicare tempo significativo per lo sviluppo del business durante la crescita di un cliente – e fare in modo che il personale ha la larghezza di banda per ospitare altri lavori.

2. Mantenere una faccia seria, e fingere che va tutto bene.

Come imprenditore, la cosa più difficile che ho dovuto imparare è stata la mia faccia da poker. In poche parole, il mantenimento di un aspetto neutro, quando non mi piace o in disaccordo con qualcuno che non è naturale per me, è una cosa che ho imparato nel corso del tempo, con vari gradi di successo.

Allo stesso modo, la singola abilità più importante che un imprenditore impara può essere come presentare un’aria di fiducia e la forza per il suo staff quando il loro più grande cliente esce dalla porta.

Siamo, dopo tutto, animali da branco, quando sentiamo anche il minimo soffio di paura da un leader, può spazzare attraverso la società a macchia d’olio. Mantenere la fiducia e l’autorità è assolutamente essenziale per mantenere alto il morale del personale e valorizzata in atto – anche se si sta fingendo.

3. Coltiva il tuo staff. Avete bisogno di loro tanto quanto hanno bisogno di voi.

Quando si lascia un cliente, mi prendo il tempo per incontrarsi con ogni dipendente che era nella squadra per rassicurarli che il loro lavoro è sicuro, e di delineare i piani specifici che ho in luogo di reindirizzare le proprie energie. In molte aziende, la perdita di un cliente può portare alla cassa integrazione. Ma il segno di un buon leader e imprenditore di successo è la propria capacità di mantenere buoni dipendenti in tutto, anche in un clima economico tutt’altro che stellare.

Un buon impiegato è il prodotto del tempo in sella. Se siete in grado di impegnarsi per i dipendenti attraverso momenti buoni e cattivi, saranno senza dubbio fare lo stesso per voi. E così facendo migliorerà sia il morale e la vostra linea di fondo.

4. Una benedizione sotto mentite spoglie.

A volte la perdita di un cliente può diventare rapidamente un positivo, liberandovi fino a prendere su un concorrente più grande, alleviando la stagnazione creativa nel vostro personale, per dare impulso alle abbattere il branco, o dando il calcio in culo è necessario ricordare il punto numero uno.

Avere un client uscire dalla porta è una parte naturale di proprietà delle imprese e probabilmente accadrà molte volte nel corso del ciclo di vita della vostra azienda. Il lato positivo è che perdere un cliente ti permette di essere meglio preparati ad affrontare le perdite e le difficoltà future, e rafforzerà i legami di preziosi collaboratori. E io sono fermamente convinto che ciò che non si rompe ti rende più forte.

Read more: http://www.entrepreneur.com/article/228058#ixzz2csW9ntKA

Sara Rotman è il fondatore, amministratore delegato e chief creative officer di MODCo Creativo, agenzia di branding Città di base a New York, i cui clienti includono Tory Burch, Vera Wang e Carolina Herrera. MODCo è l’unica moda agenzia di pubblicità che è esclusivamente femminile di proprietà e gestito.

 

This article was written by admin

Menu