SALERNO, via Roma 33 - ROMA, piazza Marconi 15+39 348 7653626info@antoniotrezza.itLun. - Ven. 10:00 - 20:00

10 domande da chiedersi se si desidera creare un Business Plan vincente

Post 7 of 27

Il piani di impresa – il documento multipagina stampato che gli imprenditori utilizzano nel corso delle riunioni con gli investitori – ha fatto la fine della macchina da scrivere e dello schedario. In questi giorni, gli imprenditori sono tenuti a definire le proprie strategie a chiazza di petrolio con presentazioni in Power Point, con immagini colorate e grafici informativi.

Ma se è vero che il formato del piano di business è cambiato, la sostanza non lo è certamente. Se vai fuori a raccogliere capitali per la tua azienda, avrai ancora bisogno per affrontare le questioni chiave circa la dimensione del mercato, l’esperienza della tua squadra e gli obiettivi finanziari a lungo termine. Sulla scia della crisi finanziaria, persuadere potenziali finanziatori che il piano ha le gambe lunghe sarà particolarmente impegnativo.

Qui ci sono le domande chiave che dovresti porti prima di sparare su Power Point e iniziare a preparare le diapositive.

1. Ho dimostrato che sto compilando un bisogno insoddisfatto nel mercato?
Mentre l’economia fatica ancora a girare intorno, gli imprenditori sono sotto pressione per misurare la forza del loro mercato-in particolare-prima di uscire e di raccogliere capitali. Prova prima a commercializzazione il prodotto su piccola scala, in modo da poter prevedere realisticamente quanto si può vendere in futuro, suggerisce Edward Hess, professore e Batten esecutivo-in-Residence presso l’Università della Virginia Darden School of Business.

“Il finanziamento imprenditoriale si sta allontanando da piani formali di business a dover dimostrare che i clienti stanno in realtà andando a comprare quello che stai cercando di vendere”, dice Hess.

2. Come posso acquisire e fidelizzare i clienti?
Avrai anche bisogno di dimostrare che la tua idea non è una moda.

“Capire come i clienti possono essere trovati, acquisiti e conservato è una cosa critica”, dice Alison Berkley Wagonfeld, socio operativo per Emergence Capital Markets a San Mateo, in California “Alcune aziende potrebbero dire: ‘Andiamo a comprare parole di ricerca, ‘ma una volta che ottengono qualcuno al loro sito web, come faranno a vendere loro un prodotto? ”

3. Perché sono migliore rispetto alla concorrenza, sia attuale che futura?
Se si dispone di concorrenti diretti, avrai bisogno di dedicare più diapositive per descrivere esattamente come si prevede di differenziarsi. Se non hai concorrenti, è necessario spiegare che, come Wagonfeld dice:

“E ‘sempre bello pensare di non avere concorrenti, ma il rovescio della medaglia è per quale motivo nessun altro ha trovato questa opportunità?” Wagonfeld dice. “Si può avere una esperienza diversa o una tecnologia unica,” ma si deve spiegare perché si pensa di poter mantenere quel vantaggio competitivo.

4. Qual è la storia dietro le mie previsioni finanziarie?
Un comune errore degli imprenditori nei loro piani di business è quello di proiettare che sapranno catturare una certa percentuale del mercato globale per il loro prodotto, senza pienamente spiegare come intendono farlo, dice Mark Steranka, direttore della pianificazione e della politica per Moss Adams ‘Consulting Gruppo a Seattle.

“Non si può giocare solo un gioco di numeri”, dice Steranka. “Quali saranno le decisioni chiave lungo la strada? Quali saranno le strategie chiave? Hai bisogno di fare un lavoro veramente stellare per spiegare come hai intenzione di andare dal punto A al punto B. ”

5. Quali elementi di questo piano si posso descrivere visivamente?
L’aumento di Power Point, come il formato della scelta sta costringendo gli imprenditori a fare i loro tiri con meno parole e più immagini. Alcune parti del vostro business facilmente si prestano a presentazioni grafiche, come ad esempio le previsioni finanziarie che possono essere visualizzati in grafici a barre. Ma si potrebbe anche considerare l’utilizzo di grafici, foto e illustrazioni per dimostrare come il vostro prodotto funziona o come si differenzia dalla concorrenza.

6. Dovrei reclutare alcuni consiglieri chiave?
Bryan Pearce, leader del gruppo consultivo per la Ernst & Young a Boston, dice ogni avvio dovrebbe montare un advisory board-un piccolo gruppo di leader del settore che possono integrare il vostro set di abilità e di aiutare a formulare il vostro piano.

“Un comitato consultivo non porta il peso legale di un consiglio di amministrazione formale, ma può essere molto utile alla squadra fondazione nel consigliarli su come raggiungere gli obiettivi aziendali”, dice Pearce. Il trucco del comitato consultivo dovrebbe essere incluso nel vostro business plan, anche. “Se le persone buone sono disposti a dare i loro nomi e aiuto per farti andare avanti, la dice lunga sul potenziale della business idea.”

7. Come farò a spendere soldi che i miei investitori fornianno?
Con l’economia ancora sputtering, i potenziali investitori vorranno dettagli su come si prevede di allungare i loro dollari, Pearce dice. Sottolineate la vostra strategia per tenere il vostro tasso di cash-burn, e precisare esattamente quello che vi aspettate i costi di essere per il primo anno o due.

8. Qual’è la mia personale forma, lo stato attuale della mia azienda?
Molti imprenditori fanno l’errore di pensare che hanno bisogno di avere tutti i dirigenti con responsabilità strategiche in atto prima di uscire e raccogliere fondi, ma questo non è necessariamente vero. Se il prodotto è in fase di prototipo, per esempio, non hai bisogno di un direttore delle vendite e di una vendita di tutta la forza ancora. Si dovrebbe descrivere i vostri piani per l’assunzione di queste persone, e includerli nei vostri preventivi di spesa, ma ti consigliamo di mostrare che si sta prendendo un approccio conservativo con il finanziamento e non troppo oltre le tue esigenze operative attuali.

9. Qual è il piano di uscita per il business?
I potenziali acquirenti vogliono sapere come stanno andando a guadagnare un ritorno sul loro investimento. Se si spera di prendere la vostra azienda un giorno pubblica, il business plan dovrebbe fornire esempi di altre aziende del vostro settore, che lo hanno fatto con successo.

Se pensate che la vostra azienda è un buon candidato per l’acquisizione, prova ad imbastire collaborazioni con i potenziali acquirenti, e comprendono quei nomi nel vostro business plan, Pearce consiglia. “E ‘sempre bene avere una comprensione di ciò che i potenziali acquirenti potrebbero essere, e per dimostrare che si sta iniziando a creare relazioni con loro”, dice.

10. Qual è il mio piano di uscita personale?
Se sei un 45-anne-vecchio fondatore, con il sogno di andare in pensione a 55 anni, non essere imbarazzato a rivelarlo anche nel business plan. I potenziali investitori vogliono sapere che hai definito i tuoi obiettivi personali e allineato la tua azienda con loro, Steranka dice. Per esempio, se non hai intenzione di rimanere con il business per il lungo raggio, il business plan dovrebbe includere una strategia di successione-una strategia specifica per lo sviluppo di talenti all’interno dell’organizzazione, in modo che il passaggio ad un nuovo leader è senza soluzione di continuità.

“Gli investitori vogliono sapere la verità”, dice Steranka. “Mentre trasparenza up-front potrebbe allontanare un potenziale investitore, che sta per attirare l’investitore giusto.”

Questa storia è originariamente apparsa in Entrepreneur.com

This article was written by admin

Menu